Trattamenti Ayurvedici

  • Colui che vede tutti gli esseri in sè
    e se stesso in tutti gli esseri
    non prova più odio

Isha Upanishad

MEDICINA AYURVEDICA

Il termine Ayurveda deriva dal sanscrito, antica lingua indiana, e più precisamente dall’unione di due parole Ayu e Veda. Il termine Veda indica la conoscenza mentre Ayu sta ad indicare “vita”, quindi Ayurveda intesa come Scienza della conoscenza della vita.
La vita viene intesa come una continua interazione tra corpo, organi di senso, mente, anima. Negli ultimi anni, nel mondo della medicina si è diffusa una nuova parola “psiconeuroimmunologia”, che definisce la relazione esistente tra il corpo e la mente e i loro effetti sul sistema immunitario. Ma la relazione tra corpo e mente, era già stata descritta migliaia di anni fa nei trattati classici e testi di Ayurveda, nei quali sono contenuti conoscenze mediche che nel campo della medicina occidentale risalgono solo agli ultimi decenni.

Scopi

L’Ayurveda si prefigge quattro scopi fondamentali: prevenire le malattie, curare la salute, mantenere la salute, promuovere la longevità.

Il concetto di salute viene considerata come condizione naturale dell’uomo, mentre la malattia è vista come un allontanamento da una condizione di normalità.

L’O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fatto letteralmente proprie questa parole nella sua definizione di salute: “La salute è uno stato di pieno benessere fisico, psichico e sociale”.

Uno dei principi fondamentali dell’Ayurveda è quello secondo cui l’uomo è considerato una miniatura della natura: la natura è il macrocosmo, l’uomo il microcosmo e ciò semplicemente significa che i principi presenti nella natura sono gli stessi presenti nell’uomo.
Tutti i Cinque Elementi di base che compongono l’Universo, etere/spazio, aria, fuoco, acqua e terra, si esprimono con modalità differenti nella formazione degli esseri viventi, determinandone origine e strutture. In base a questo principio è possibile quindi usare, se lo conosciamo, tutto ciò che è presente nell’universo al fine di curare le malattie.

La finalità che l’Ayurveda si propone, come tutte le scienze orientali, è di raggiungere un equilibrio delle energie del corpo e della mente. Tali energie derivano da una combinazione variamente articolata dei Cinque Elementi di base e vengono espresse nei tre principi chiamati Dosha.

Definizione dei Dosha

Con una definizione molto semplice possiamo definire tali principi come espressioni bioenergetiche che, per struttura e caratteristiche proprie, governano le funzioni psico-fisiologiche dell’individuo. Secondo l’Ayurveda individuo è l’espressione unica ed irripetibile della combinazione di questi tre principi fondamentali (dosha): Vata, Pitta e Kapha, la cui prevalenza identifica varie tipologie costituzionali.
Con il termine Vata Dosha stiamo ad indicare il principio nato dalla combinazione di Etere ed Aria, è un principio di movimento e nel corpo presiede a tutte le funzioni del sist. Nervoso e governa tutto ciò che si muove.
Con il termine Pitta Dosha indichiamo il principio nato dalla combinazione di Fuoco ed Acqua, è il principio del calore e della trasformazione e governa tutti i processi digestivi e di trasformazione.
Con il termine Kapha Dosha indichiamo il principio nato dalla combinazione di Acqua e Terra, è il principio della coesione e stabilità, presiede alle funzioni del sist. Immunitario ed è responsabile dellastrutturadelcorpo.

Spesso solo uno o due dosha predominano ed influenzano la nostra personalità e costituzione fisiologica. La costituzione individuale o Prakriti è quindi determinata dalla composizione e prevalenza dei singoli dosha ed è ciò che individua non solo il nostro assetto psicofisico ma anche le predisposizioni individuali verso squilibri e malattie; per semplicità di esposizione possiamo assimilare la Prakriti ad una sorta di genoma ayurvedico. La conoscenza della nostra costituzione, o Prakriti, è quindi di primaria importanza per una gestione consapevole della nostra vita e quindi della nostra salute.

Il bilanciamento dei dosha può essere considerato come un ordine naturale, quando questo ordine è disturbato, si crea uno squilibrio che viene visto come disordine. La salute è ordine, la malattia è disordine. Negli organismi c’è una costante interazione ed alternanza fra ordine e disordine, fra equilibrio e squilibrio. Errate abitudini, stile di vita, alimentazione, stress e repressione emozionale possono agire sbilanciando l’equilibrio dei dosha di un’individuo, questi “aggravandosi” producono un’alterazione del metabolismo e della fisiologia dei tessuti che porta alla produzione ed accumulo di Ama o tossine.
Queste tossine entrano in circolo e si distribuiscono in tutto l’organismo bloccando i canali che secondo l’ayurveda collegano funzionalmente tutti i tessuti corporei. L’intossicazione influenzerà progressivamente l’organismo a tutti i livelli, energetico, immunitario e metabolico portando all’espressione della malattia. Ogni malattia è quindi l’espressione di un’accumulo di Ama o tossine.
In termini biomedici occidentali queste tossine o Ama, per le loro caratteristiche, possono trovare un’identificazione nei radicali liberi, considerati dalla medicina occidentale fra i principali resposabili di ogni malattia e dei fenomeni degenerativi dell’invecchiamento.

L’Ayurveda indica quindi come chiave alla prevenzione alle malattie ed all’invecchiamento l’eliminazione delle tossine accumulate ed la limitazione della loro futura formazione, questo sia attraverso l’adozione di appropriate abitudini alimentari e routine di vita sia attraverso particolari trattamenti. Il medico ayurvedico riesce a valutare, attraverso le metodologia diagnostiche ayurvediche in cui l’esame del polso riveste un ruolo principale, il disequilibrio negli stadi iniziali, prima dell’espressione sintomatica conclamata, e può pertanto intervenire anche preventivamente fornendo indicazioni specifiche sulle migliori abitudini di vita ed alimentari e sui rimedi atti a ristabilire l’equilibrio psicofisico necessario a mantenere lo stato di salute.

La Cura

Le tecniche di cura adottate dalla Medicina Ayurvedica sono svariate e comprendono azioni volte al riequilibrio sia del corpo che della mente e delle loro relazioni con l’ambiente. In breve possiamo individuare una serie di azioni attraverso corpo: nutrizione, utilizzo di piante medicinali, trattamenti fisici esterni quali massaggi (abyangam) effettuati con oli e tecniche particolari, terapie disintossicanti, tecniche di purificazione e asana yoga.
L’Ayurveda è quindi in realtà molto di più di una semplice medicina, essa indica piuttosto un indirizzo di vita all’insegna della regolarità ed armonia dello stile di vita, espresso nei suoi tre componenti fondamentali ossia: attività, nutrimento e riposo.

TRATTAMENTI AYURVEDICI

I trattamenti ayurvedici sono diversamente articolati, considerano la costituzione individuale (Prakriti) e lo stato di equilibrio dei Dosha, vengono il più delle volte affiancati alla terapia medica ayurvedica, affinchè l’approccio al riequilibrio psico-fisico sia completo e mirato.

Le sostanze utilizzate nei trattamenti sono varie ma essenzialmente a base di oli erbalizzati e polveri medicate che variano secondo lo squilibrio e la costituzione doshica della persona. Gli stessi trattamenti, ma applicati con oli a specifiche proprietà, hanno quindi effetti diversi.

Numero di trattamenti, sostanze utilizzate e frequenza, vengono quindi determinati su base della necessità individuale.

Sono previsti trattamenti completi (della durata di circa 60’ o più) e parziali (della durata di circa 40’) oltre a particolari procedure la cui durata può essere variabile.

Alcuni trattamenti prevedono alla fine un’applicazione semplice di Svedana (bagno di vapore ayurvedico).

Vi sono specifici trattamenti che vengono effettuati solo dietro prescrizione medica.

TRATTAMENTI PARZIALI

MUKHABHYANGA trattamento ayurvedico per il viso

Pacificante dei Tre Dosha, anche se in particolare allevia Vata Dosha,

Secondo gli oli medicati scelti e variando le manualità, Mukhabhyanga risulta di utile complemento nel trattamento della rigidità muscolare del viso, della tensione alla mandibola e  nella paralisi facciale poiché da nutrimento ai nervi.

Durata 40’ circa

PADABHYANGA trattamento ayurvedico per i piedi

Pacificante dei Tre Dosha, rilassante, ha un’azione sui punti Marma e relativi apparati ad essi collegati, cura la rigidità e migliora la flessibilità articolare, contrasta l’intorpidimento, è un riattivante della circolazione, utile per i piedi gonfi e la ritenzione alle estremità, previene e cura la secchezza dei piedi
agisce sul 1° Chakra

Durata 40’ circa

HASTABHYANGA trattamento ayurvedico per le mani

Pacificante dei Tre Dosha, rilassante, azione sui punti Marma e relativi organi ed apparati ad essi collegati, ammorbidente, allevia stanchezza e stress, utile per le persone anziane e per chi esegue lavori manuali

SHIROABHYANGA trattamento ayurvedico per la testa

Appartiene alle Terapie Snehana della testa (terapie dell’oleazione)
Contrasta la caduta dei capelli, la forfora, l’ingrigimento precoce, l’alopecia, utile per l’insonnia, il calo di energia, l’ansietà, il mal di testa (generico), utile per i disturbi a carico degli organi di senso, aiuta la memoria debole, dona stabilità

Benefici:

miglioramento dello stato di capelli e cuoio capelluto, prevenzione della caduta dei capelli e della forfora, rilassamento e chiarezza mentale. aumento della vista, miglioramento della qualità del sonno
Durata 40’ circa

TANDABHYANGA massaggio al dorso

Trattamento parziale dedicato al dorso, agisce pacificando il principio di Vata quindi è indicato per le contratture muscolari, gli stati di affaticamento, le tensioni da stress mentale e posturale, agisce  in profondità sui canali energetici (Nadi) e sui punti marma, con un’azione equilibrante ed armonizzante, utile per aumentare la circolazione del Prana.

Durata 40’ circa

GRIVA ABHYANGA Trattamento per la zona cervicale

Trattamento parziale dedicato alla zona cervicale ed alle spalle, è indicato per le contratture muscolari, le sintomatologie dolorose del rachide cervicale, gli stati di affaticamento, le tensioni da stress mentale e posturale, il mal di testa.

Durata 40’ circa

SIRO PICHU trattamento snehana per la testa

(necessita di prescrizione medica)

Appartiene alle Terapie Snehana della testa (terapie dell’oleazione)

Pacificante di Vata e Pitta Dosha.

E’utile per ridurre in genere le infiammazioni della testa e del viso, idrata il cuoio capelluto, fortifica gli organi di senso, è eccellente per curare l’epistassi, la rigidità dei muscoli oculari e della testa, nutre i tessuti, allevia ansietà e tensione psico-fisica.
Agisce sul 6° Chakra.

Durata 40’ circa

NETRA BASTI trattamento di pulizia e purificazione degli occhi

(necessita di prescrizione medica)

Pacificante di Vata e Pitta Dosha

Indicato per alcuni specifici problemi oculari, rinfresca e ringiovanisce le palpebre e tutta la zona circostante, allevia la stanchezza e gli arrossamenti; rinforza i muscoli dell’occhio, migliora la vista, allevia la rigidità oculare, indicato anche per la secchezza oculare. Può essere preceduto da specifici lavaggi oculari

Durata 30’/40’ circa – I tempi di riposo dopo questo trattamento vengono qui aumentati, poiché gli occhi non devono sforzarsi né subire stress di alcun genere.

KARNA PURANA trattamento di pulizia e purificazione delle orecchie

(necessita di prescrizione medica)

Pacificante di Vata Dosha

E’ usato per curare dolori ed indolenzimenti che riguardano in realtà tutto il corpo, utile per l’eccesso di cerume, il mal di testa, i dolori al collo ed alla mandibola, migliora l’udito e stimola gli organi di senso, allevia gli acufeni e calma la mente.

Durata 30’ circa

NASYA trattamento di purificazione profonda delle vie aeree superiori

(necessita di prescrizione medica)

Nasya appartiene ad una delle cinque procedure del Panchakarma

Le sue indicazioni sono varie e dipendono dalle sostanze utilizzate poiché il suo effetto può essere “nutriente” o profondamente “essiccante”, in genere comunque viene utilizzato per pacificare Kapha Dosha.

Alcune indicazioni comuni sono: eccesso di muco, mal di testa, tensione della mandibola, mal d’orecchi, secchezza del viso, sinusite, il trattamento stimola la vista, diminuisce l’ansia e migliora il sonno, stimola il cervello, rinforza viso collo, spalle, torace e migliora il ritmo del respiro.

Viene preceduto da massaggio al viso e trattamento locale di calore.

Durata 40’ circa

TRATTAMENTI COMPLETI


SARVANGA ABHYANGA

Allevia Vata e Pitta Dosha, secondo gli oli utilizzati.

Trattamento completo di tutto il corpo secondo lo stile dell’India del Sud (Kerala) sono previste 7 posizioni in cui ricevere il trattamento.  Migliora la flessibilità di tutto il corpo, il tono muscolare, dà luminosità alla pelle, stimola il sistema immunitario, disintossica l’organismo. Diminuisce lo stress ed allevia i segni dell’invecchiamento precoce. Aiuta a migliorare la circolazione negli Srotas migliorandone gli scambi energetici terapie Svedana più specifiche.

Durata 60’ circa


UBATAN
Trattamento di purificazione profonda di tutto il corpo

Migliora la circolazione linfatica e sanguigna, stimola il ricambio metabolico della pelle consentendo una ottimale eliminazione delle tossine.

E’un peeling naturale ma anche un massaggio profondo, dalle proprietà nutritive e rinvigorenti.

Indicato anche come preparazione di un ciclo di trattamenti. Vengono utilizzati ingredienti semplici e naturali quali: olio di sesamo, yogurt, farina di ceci, curcuma, ect…

Durata 60’ circa

MARMA ABHYANGA trattamento dei punti energetici Marma

Il trattamento dei punti Marma è una pratica molto antica di cui troviamo traccia scritta e semplice sistematizzazione nell’antico testo Sushruta Samhita. Da non confondere o paragonare al sistema dei punti shiatzu o ai punti energetici utilizzati in agopuntura. La conoscenza dei punti Marma viene utilizzata in India in diversi ambiti. E’ considerato un trattamento di riequilibrio energetico dei 107 punti che sono situati in tutto il corpo. Stimola le energie di difesa e riporta equilibrio all’intero sistema. Migliora la circolazione energetica delle Nadi e degli Srotas. Ha relazioni specifiche con i Dosha ed i Sub-Dosha. Utile nei deficit immunitari, negli stati di stanchezza e stress prolungato. Aiuta il complesso corpo-mente a ritrovare il proprio naturale stato di equilibrio.

Durata 60’ circa

NADI ABHYANGA trattamento energetico per le Nadi

Le Nadi sono i canali energetici che trasportano il Prana e quindi il nutrimento in ogni parte del corpo, le principali Nadi sono 14, ed in questo particolare trattamento vengono adeguatamente stimolate. L’uso principale delle terapie ayurvediche è rivolto alla pacificazione degli organi motore e di senso; i testi classici di Âyurveda  dichiarano che è il principio di Vata il responsabile primario degli squilibri ed il trattamento delle Nadi è in diretto contatto con la pacificazione di Vata.

Durata 60’ circa


VYANA VAYU ABHYANGA trattamento per il miglioramento della funzionalità arteriosa


(necessita di prescrizione medica)

E’ indicato per il miglioramento della circolazione arteriosa e per un ottimale trofismo dei tessuti. Viene utilizzato negli stati di deficit circolatorio, aiuta nel riequilibrio di Vyana Vayu. E’ un trattamento che dona forza ed energia.

Durata 60’ circa

NALA ABHYANGA trattamento per il miglioramento della funzionalità venosa

(necessita di prescrizione medica)

E’ indicato per il miglioramento della circolazione venosa e linfatica, la rimozione delle tossine, allevia la stanchezza, la ritenzione idrica ed il gonfiore, rimuove la stasi sanguigna e linfatica.

Durata 60’ circa

SHIRODHARA Trattamento snehana della testa

(a base di olio tiepido o liquido erbalizzato)

(necessita di prescrizione medica)

E’ una specifica ed importante terapia medica ayurvedica, spesse volte purtroppo confusa con una semplice tecnica di rilassamento. In realtà oltre alle indicazioni più superficiali, agisce profondamente portando equilibrio a tutti i Dosha perturbati (è un trattamento utile per tutti i tre Dosha secondo le sostanze usate). Ma proprio perché agisce in maniera profonda non sempre il processo di riequilibrio è indenne da fasi critiche. In linea generale è comunque indicato per tutti i disturbi della testa, squilibri emozionali, psichici e degli organi di senso. Agisce sul 6° Chakra nel ripristino dell’equilibrio psico-fisico. Il trattamento prevede l’utilizzo di diversi oli e/o sostanze erbalizzate secondo le necessità individuali.

Allevia il mal di testa, l’insonnia, l’ansia, purifica gli organi di senso, indicato per la fatica e l’ esaurimento mentale. Viene indicato anche per specifiche patologie dermatologiche. Ha azione su tutto il corpo. Ha specifiche ed importanti controindicazioni.

Durata 60’ circa

UDVARTANA

Trattamento di tutto il corpo con l’utilizzo di  polveri di erbe

(necessita di prescrizione medica)

Riduce l’eccesso del tessuto adiposo, migliora la qualità della pelle, elimina i cattivi odori e l’eccesso di sudorazione, utile per l’iperidrosi, migliora la circolazione sanguigna  e linfatica, attiva gli scambi fra i Dhatu. Rimuove le tossine (ama)

Durata 60’ circa

BASTI  (lett. tradotto basti significa “trattenere/mantenere”)

(necessita di prescrizione medica)

Ritenzione di olio medicato specifico in varie regioni del corpo secondo necessità ed indicazione medica.

I benefici sono specifici alle varie zone trattate, e sempre in termini di pacificazione dei Dosha perturbati che si esprimono attraverso qualità differenti secondo le zone del corpo.

KATI BASTI zona lombare (ernie, tensioni muscolari ecc)

URO o HRIDAYA BASTI zona toracica (indicazioni specifiche per la regione cardiaca)

JIVA BASTI cavità della gola e bocca

GRIVA BASTI zona cervicale

JANU BASTI ginocchia

UDAR o NABI BASTI regione dell’addome (allevia Vata)

SHIROBASTI testa

UTTARA BASTI (zona genitale) irrigazioni vaginali ed uretrali

NIRUHA BASTI e ANUVASANA BASTI (enteroclismi a base di decotti di erbe ed oli erbalizzati)

Durata da definire secondo il tipo di trattamento


PINDA SVEDA

(necessita di prescrizione medica)

Trattamenti del calore

Tamponamenti con fagotti caldi di riso e/o erbe appropriate, ad azione purificante e fortificante per tutti i tessuti del corpo. Preceduti da Abhyanga completo.

In generale i trattamenti promuovono la vitalità, sono disintossicanti e mantengono liberi gli Srotas (canali), sono inoltre indicati per i disturbi a carico del sistema nervoso e motorio. Le indicazioni sono specifiche secondo le sostanze utilizzate e la prescrizione medica.

Durata da definire secondo il tipo di trattamento

Terapia ayurvedica con il calore, trattamento di disintossicazione, rimozione di Ama e rinnovamento cellulare. Indicato come completamento di diversi trattamenti, non eseguibile da solo.

Annunci

Informazioni su giadaribaniyoga

Insegnante di Yoga
Questa voce è stata pubblicata in TRATTAMENTI AYURVEDICI, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...