Un altro sconosciuto lo lliopsoas

Sempre più persone arrivano ai corsi di yoga con ernie discali.I siti più comuni di questa lesione dolorosa e immobilizzante si riscontrano nella parte inferiore della schiena,solitamente fra le vertebre L4-L5 o L5-S1.La lesione avviene quando ci si inchina in avanti con le ginocchia tese per sollevare un peso dal pavimento…..o semplicemente rilasciando il pedale della frizione durante la guida.Questa lesione di solito si presenta quando persone con muscoli e legamenti spinali deboli a causa di uno stile di vita sedentario,sottopongono la schiena ad uno sforzo eccessivo.

Ho fatto una piccola ricerca e ho scoperto questo gruppo di muscoli che possono essere in primis i veri responsabili di disagi,dolori,ernie…

Il gruppo dello Psoas Maggiore,Psoas Minore,e lliaco è così chiamato perchè si tratta superiormente di 2 o 3 muscoli che inferiormente si fondono in un unico muscolo e tendine.In anatomia lo Psoas è uno dei principali muscoli che uniscono la metà superiore del corpo alla metà inferiore.

La colonna lombare non presenta gabbia toracica quindi è soggetta a stress molto maggiori della colonna toracica.Lo Psoas è il muscolo coinvolto in tale stress.Quando lo Psoas si contrae a causa del suo unire il tronco al bacino ,uno Psoas accorciato comprimerà le vertebre lombari e i dischi invertebrati lombari e in casi estremi sarà motivo di vere e proprie ernie del disco.

Questo potrebbe essere la causadi misteriose ernie del disco,quelle che sorgono senza eventi traumatici o incidenti.

Per ridurre tali rischi è opportuno allungare lo Psoas con lo YOGA.

Il dolore:intenso lungo la colonna lombare fino al sacro e al gluteo,con possibile dolore anteriormente all’inguine e alla coscia.

Uno Psoas accorciato e contratto aumenta di diametro causando compressioni dei nervi femorali,e genito-femorali,coinvolgendo talvolta l’apparato genitourinario e digestivo.

Ricordo che la funzione primaria è quella di flessione dell’anca,contribuisce all’estensione della colonna vertebrale,aumenta quindi la lordosi,camminata tipica a “paperella”,bacino ruotato in avanti e anca flessa anche in stato di riposo.

Quindi attraverso ASANA allunghiamo questo gruppo così importante se non vogliamo avere una miriade di problemi!

 

Advertisements

Informazioni su giadaribaniyoga

Insegnante di Yoga
Questa voce è stata pubblicata in asana, hatha yoga e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Un altro sconosciuto lo lliopsoas

  1. saretta ha detto:

    Ciao!Ho scoperto il tuo interessantissimo blog e. praticando yoga da anni non posso che apprezzarlo!Visto che sono stata interessanta da questa contrattira dello psoas, che asana mi consiglieresti per risolvere il problema?
    Grazie mille e buona giornata
    Namastè
    Sara

    • giadaribaniyoga ha detto:

      Ciao Sara,
      grazie per il complimento! ci sono diverse asana adatte a questo problema,alcune sono state leggermente modificate per garantire un effetto di allungamento immediato ma progressivo.Ricordati che è indispensabile,innanzitutto,rispettare il proprio corpo,il mio tipo di lavoro è progressivo all’asana completa ci si arriva ognuno con i propri tempi…quindi dovrei “vederti” per capire quale asana sia adatta a te…dare consigli è giusto ma cosa più importante è la persona.Ognuno di noi è diverso dall’altro ed è giusto rispettare queste differenze.Ti indico qualche asana ma eseguile sotto la guida di un esperto,importante sarebbe portare attenzione a delle piccole varianti adatte al tuo corpo:variante di ardha chandrasana,variante del Guerriero,Ushtrasana (se non hai gravi disturbi alla schiena).Mi limito a queste perchè ripeto dovrei sapere la tua “storia” e conoscere meglio il tuo problema.
      Ti abbraccio
      Giada

  2. saretta ha detto:

    Cara Giada, grazie mille!Hai perfettamente ragione, ognuno è diverso dall’altro, in ogni caso i tuoi consigli sono utili.
    Quelle che indichi sono asana che pratico spesso, perseguirò allora nella pratica.
    Un abbraccio a te
    Namastè
    Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...