La preghiera diventa arte grazie a una danza indiana

LUNEDI’ 20 A PAGHEZZANA OMAGGIO ALL’INDIA

L’India presta un vocabolario senza parole alla nostra tradizione.Una donna legge il “vangelo” con i passi di cinque millenni fa.E’ la danza “Bharatanyam” creata da Dio,secondo la leggenda,per elevare gli uomini.La spiritualità ha un linguaggio universale,cambia la forma:il corpo prende il posto delle parole per raccontare gioia,dolore e preghiera.

Nella cultura indiana non esiste distinzione tra teatro e danza :ciò che rende diversa la danza-teatro indiana dalla danza occidentale è una differente concezione del corpo,che si manifesta in un modo particolare di muovere il corpo nello spazio e nel tempo.

La danzatrice che si esibirà in questo straordinario scenario è l’interprete italiana dello spettacolo di danze indiane :Sabina Rapanà.Oltre ad essere un’artista a livello internazionale è una grande studiosa.Si è diplomata in Massofisioterapia,è laureata in Scienze Motorie,ha un Master in yoga-terapia presso la facoltà di Medicina Ayurvedica di Benare (India),ed è specializzata in Terapia Osteopatico-posturale.

La danzatrice interpreta storie di guerra,d’amore e di manifestazione divina attraverso una serie ricca e complessa di movimenti,la cui grammatica e sintassi è fissata in modo rigido,in ben determinate posizioni delle gambe e dei piedi,delle mani e del volto.

Nella danza indiana è molto importante il ritmo,che si configura come una vera branca scientifica,ed è basato su complessi calcoli matematici.Questi ritmi “tala” sono prodotti da diverse percussioni tradizionali,come i campanelli legati alle caviglie.

Lo spettacolo di lunedì sera mostra esempi di danza “Bharatanathyam”,una antica espressione che ha la sua origine dal testo di drammaturgia sanscrita “Natya Shastra” e si ritrova specialmente nel sud dell’India,nello stato di Tamil Nadu.Prima dell’inizio di ciascun episodio fra fumi di incenso e luci soffuse,verranno illustrati il significato e i movimenti eseguiti nella danza.

Advertisements

Informazioni su giadaribaniyoga

Insegnante di Yoga
Questa voce è stata pubblicata in danza, eventi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La preghiera diventa arte grazie a una danza indiana

  1. Pingback: La preghiera diventa arte grazie a una danza indiana | Viaggio … : Made in India

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...