L’universo

Siamo e resteremo sempre in contatto, lo ignoreremo , lo sentiremo assente, non vi crederemo a tutto questo, ma poi alla fine sarà via , che ci porterà al ricongiungimento con l’universo, contatto che nell’eterno ci accompagna, ma che la mente nega nella sua ipocrisia che la vita vuole imporre…. 

Tutto è apparenza fino a quando viviamo servi di noi stessi e della materia che ci indottrina a essere dei conquistatori, conquistiamo solo con l’acquisto e la parola che la mente esprime senza toccare il vero che nell’anima vive, questo è dato di fatto, ma poi accade che un motivo di molteplici entità, ci porti a sentire in noi, che tutto è errore, che tutto ci rende infelici, da qui in poi, tutto è in attesa della caduta che lenta ci attende. Cadiamo e ritroviamo come per mistico sentire una via diversa, c’e’ chi seguirà parole altrui, c’e’ chi deciderà che non vuole sopportare questo e chi ne prenderà la coscienza. Entrerà in se stesso alla ricerca, accetterà umilmente questo e deciderà di vivere “l’oltre” di quello che accade, prenderà la via e si immergerà nell’abisso che in lui esiste, profondo labirinto che fine non trova, e toccherà il nucleo dell’anima, che irradierà la verità che per del tempo aveva ignorato. Tutto questo sarà principio di un inizio che fine non trova, sarà il conoscere e il comprendere, mezzi come veicoli passeranno e lui deciderà consapevolmente quale prendere per ritrovare sé stesso, lo yoga dona questo ,inutile negare un’evidenza che da millenni insegna, tutto avverrà con naturalezza e si immergerà anima e corpo  nella disciplina che per la vita sarà sua e lui sarà il maestro di sé stesso che insegna all’allievo che in lui vuole rivivere ancora. Il tempo e la dedizione, porteranno a toccare il divino che in noi era silente, sentiremo il contatto delle nostre più recondite esigenze trasformarsi e apparire luminose , umili e vera, avremo avuto il contatto con l’universo, quello che ci appartiene e comprenderemo che noi apparteniamo a lui, saremo pieni e destinati ad eccellere, nella più vera essenza umana che si possa conoscere. Questo sarà e rimarrà un cammino duro e sofferto, ma mai una privazione di quello che la meraviglia della vita ci dona; il tempo porterà ad avere la concentrazione nella meditazione che faremo e la neutralità della mente che non sentirà più influssi dei pensieri che tanto ci avevano fatto sprofondare, ci farà toccare l’estasi completa li saremo nel vero contatto con l’universo, quello che ci rende parte di tutto e tutti, sentiremo la vita con sapore diverso, vedremo il vero e tutto sarà immenso e luminoso, comprenderemo tutto questo e “l”oltre” sarà la nostra visione cosmica che ci donerà la felicità ,quella vera non comprata, e durevole.

L’universo è immenso e astratto ,non ha confini e limiti, immergerci in  questo è toccare la visione dell’infinito che dona sempre qualcosa che non ha parole se non ci prova, provare è sentire, è vivere nella verità che tutto illumina e tutto rende migliore, il contatto con l’universo è questo, dove non vi sono colori e appartenenze, vi è solo il vero che in noi sopiva in attesa che noi la la ritrovassimo , attraverso il punto scritto in nero che la vita prima o poi può mettere.

Daniele Ribani

Advertisements

Informazioni su giadaribaniyoga

Insegnante di Yoga
Questa voce è stata pubblicata in consapevolezza, YOGA e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...