La consapevolezza …

La vita insegna sempre, che la via è ritrovata quando senti in te la felicità e la gioia , un crescere incessante di emozioni che negli occhi luminosi irradiano il volto che un tempo era spento.
Tutto non avviene mai per caso, tutto segue una logica astrale, il cadere d’innanzi a se stessi è comune nella vita, troppo influssi percepiamo, troppi stimoli errati vengono riprodotti tutti i giorni nell’intento di creare un mercato di cloni, dove la materia prende la parole e l’assomigliare diventa lo status generale di tutti, poi quando siamo al suolo di tutto quello che abbiamo visto e che abbiamo sentito, rimane solo il ricordo, ci troviamo proiettati in una dimensione del vuoto assoluto, tutto intorno a noi assume la forma della notte, le nostre parole vengono ignorate, l’unica cosa che rimane a questo punto è decidere. Un processo lento sembra questa decisione che in noi matura, siamo pronti a iniziare un percorso tortuoso e duro, ma rimane unica via per ritrovarci, lo Yoga è una delle vie che porta alla nostra rinascita, io in prima persona ho provato il vuoto e per un caso a dir poco divino mi trovai a fare la prima lezione , questo fu un inizio che a oggi non ha fine; fu un impatto di luce che riaccese le speranze che in me erano diventate poche, il mio corpo e la mia mente erano nel baratro della più completa disarmonia , ma vedere e sentire in quella stanza l’energia fu immediata, in me era nato il primo passo…

Da quel giorno tutto cambio, il mio corpo torno armonioso e flessibile il tempo e il dolore, lo avevano indebolito, con la disciplina che praticavo tutto questo era sparito, la mente non era più succube del pensiero ricorrente,delle paure e della inquietudine, meditando avevo ristabilito l’equilibrio donando una neutralità, che come una luca bianchissima tagliava verticalmente quei pensieri che mi avevano tormentato. Passò il tempo per arrivare ad oggi dove lo Yoga è parte integrante della mia vita, sacrificio e devozione , hanno portato all’umiltà dell’uomo che sono, il sentire e l’essere creativo sono dono di tutto questo, e non si può annullare perchè radicato nell’anima che si è arricchita della sua vera essenza ritornando ad essere consapevole.

La consapevolezza, rimane in noi sempre, quando comprendiamo che l’errore non è limite, ma margine di una vita che noi vivremo, la speranza rimane nel comprendere che oltre a quello che sembra un destino vi è sempre l’alternativa e vi è sempre un cuore che non mente dicendo che potrai essere divino se comprenderai te stesso, restando in ascolto, essendo umile e donando sempre, questa è la consapevolezza che uno ha ,se il desiderio della rinascita fa saltare l’ostacolo che la mente pone.

Daniele Ribani

Annunci

Informazioni su giadaribaniyoga

Insegnante di Yoga
Questa voce è stata pubblicata in consapevolezza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...